Bere acqua aiuta a dimagrire

L’acqua aiuta a dimagrire: tutto vero, non è una leggenda. La ricerca clinica ha dimostrato diversi modi con cui l’acqua può accelerare gli effetti di una dieta ipocalorica: mitiga il senso di fame, rende più attivi i muscoli, elimina le tossine che rallentano il nostro metabolismo e, fatto da non sottovalutare,aumenta il consumo calorico attraverso il meccanismo della termogenesi, cioè la produzione di calore dell’organismo.

Bere in maniera uniforme e adeguata durante l’intero arco della giornata è molto importante per mantenere un buono stato di salute generale. Certo, l’effetto “dimagrante” dell’acqua deve essere associato a quelli della dieta (cibi ricchi di acqua, soprattutto a verdura e frutta) e dell’attività fisica, ma il suo contributo non deve essere sottovalutato, soprattutto se l’obiettivo è dimagrire stando bene con il proprio corpo.

Per perdere peso si può sfruttare al meglio l’aiuto dell’acqua, in un regime dietetico ipocalorico, seguendo alcune raccomandazioni suggerite dal Professor Nicola Sorrentino, esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino, docente di Igiene Nutrizionale all’Università di Pavia, direttore scientifico delle Terme Sensoriali di Chianciano Terme.

Bere 8-10 bicchieri di acqua distribuiti durante tutta la giornata e non grandi quantità in una sola volta per accelerare il metabolismo

Già nel 2003, alcuni ricercatori tedeschi avevano osservato che bere due bicchieri d’acqua a temperatura ambiente tre volte al giorno a stomaco vuoto, prima dei pasti, aumentava la velocità alla quale le calorie venivano consumate per produrre energia del 30% per cento, sia negli uomini sia nelle donne. L’effetto durava circa un’ora, aveva inizio dopo 10 minuti dal consumo dell’acqua e raggiungeva il suo apice dopo mezz’ora. Secondo gli studiosi, questo si deve al fatto che l’acqua, una volta introdotta nel nostro organismo, viene portata da 22°C a 37°C. Si è quindi osservato che questo innalzamento della temperatura era in grado di “bruciare” i grassi negli uomini e i carboidrati nelle donne.

Bere sempre due bicchieri di acqua qualche minuto prima della colazione, del pranzo e della cena, uno a metà mattina e uno a merenda

Il potere saziante dell’acqua è stato osservato in diverse ricerche scientifiche, tra cui uno studio pubblicato sull’importante rivista Obesity dai ricercatori del College of Agriculture and Life Sciences del Virginia Tech, negli Stati Uniti, che hanno fatto seguire la stessa dieta dimagrante per tre mesi a 50 persone. Solo a metà dei partecipanti, però, era stata data l’indicazione di bere due bicchieri di acqua prima dei pasti. Questo semplice gesto ha portato a una riduzione media dell’apporto calorico di ogni pasto di 75-90 kilocalorie e, alla fine del periodo di osservazione, questi volontari avevano perso oltre 2 chili in più rispetto agli altri. Non solo, chi ha mantenuto l’abitudine di bere acqua prima dei pasti anche nell’anno successivo allo studio ha perso in media un ulteriore chilo, a differenza degli altri che ne hanno riguadagnato circa uno.

 


E se non bevi abbastanza acqua?

La tecnologia arriva in aiuto! Scarica subito Remember to Drink, la app per bere durante il giorno senza dimenticarsene e raggiungere l’obiettivo giornaliero di bicchieri d’acqua prefissato.

Remember to Drink ti aiuta a calcolare in modo personalizzato e con grande precisione la corretta quantità di acqua da assumere. Come funziona? Da una parte prende in considerazione i liquidi presenti negli alimenti, dall’altra le caratteristiche personali dell’utente (come peso, stato di gravidanza, attività fisica), e anche le condizioni esterne (come la temperatura in una giornata particolarmente calda).

Cosa aspetti a prenderti cura della tua salute? Fatti aiutare da un assistente personale simpatico, intelligente e preciso!

Remember to Drink è gratuita ed è disponibile su App Store e Windows Store

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>