Quali sono i raggi solari da conoscere e cosa fanno

Il sole è una sorgente di radiazioni e raggi invisibili con diverse lunghezze d’onda e gradi di penetrazione. Gli UV con maggiore foto attività sono divisi in tre categorie: UVA, UVB, UVC. I raggi UVC non hanno effetti sulla pelle perché sono bloccati dall’ozono.

L’abbronzatura è provocata principalmente dagli UVB: è un meccanismo biofisico di difesa della cute alla radiazione solare. Ma è utile conoscere anche gli altri raggi e il loro ruolo.

Ecco quali sono le radiazioni solari da conoscere e che caratteristiche hanno.

 

  • Raggi UVC, ultravioletti di tipo C, che hanno una lunghezza d’onda corta, molto energetici e dannosi che non raggiungono la superficie terrestre per via della presenza dello strato d’ozono;

 

  • Raggi UVB, ultravioletti di tipo B, che hanno lunghezza d’onda media, penetrano non oltre l’epidermide e sono conosciuti anche come “ i raggi che scottano” perché causano le fastidiose scottature;

 

  • Raggi UVA, ultravioletti di tipo A, che hanno lunghezza d’onda lunga, sono i “raggi che invecchiano”, in quanto penetrano negli strati più profondi dell’epidermide attaccandone le strutture di sostegno;

 

  • Raggi IR, infrarossi, che hanno una lunghezza d’onda più lunga, sono da considerarsi i maggiori responsabili dell’accelerazione del processo di invecchiamento, della disidratazione e di altre alterazioni della struttura portante della pelle.
No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>